BOUQUET DA SPOSA: LE ORIGINI

BOUQUET DA SPOSA: LE ORIGINI

Immancabile compagno della sposa nel suo grande giorno, il bouquet ha origini molto antiche.

La nascita vera e propria del bouquet risale al mondo arabo dove arricchivano il capo delle spose con fiori d’arancio a rappresentare la purezza delle giovani donne.

Simile alla nostra idea di bouquet con fiori è quello dell’epoca precristiana composto da erbe aromatiche come aglio e timo che, secondo le credenze, tenevano lontani gli spiriti malvagi pronti a rovinare la felicità dei due innamorati. Come se non bastasse si credeva che le piante utilizzate fossero afrodisiache e per essere pronti alla prima notte di nozze, gli sposi ne mangiavano qualche rametto. Dopo la cerimonia, per buon auspicio, il bouquet veniva donato agli Dei.


Il bouquet inizia a cambiare nei primi secoli dopo Cristo, si passa dalle erbe aromatiche all’utilizzo di gigli e asfodeli, simbolo di purezza e fine della vita nubile.

Nel medioevo tutto cambia, non troviamo più coroncine di fiori d’arancio, mazzolini di erbe o di gigli, ma le spose dovevano arrivare all’altare con in mano ago e filo a simboleggiare gli obblighi della vita coniugale. Tradizione che in seguito alle invasioni arabe del 1400 venne cambiata e le spose italiane adottarono l’utilizzo dei fiori d’arancio.


Con il passare dei secoli si iniziò ad utilizzare anche altri fiori, non era importante che tipo di fiori fossero ma il bouquet doveva essere bianco per rappresentare la purezza della sposa e legato da un nastro con doppio nodo a simboleggiare la fedeltà della coppia.

Successivamente si inizia a portare all’altare dei bouquet colorati, i fiori venivano scelti dalle spose in base al loro significato in modo da mandare allo sposo un messaggio “segreto” al momento dell’entrata in Chiesa.

Oggi il bouquet non ha più tutti quei significati che i nostri predecessori gli davano. È diventato un accessorio che la sposa abbina al vestito o al tema del matrimonio, anche se molte spose ancora oggi si interessano al significato dei fiori scelti.


I nostri fioristi