Scegliere la location

Scegliere la location

Se avete la fortuna di avere a disposizione una grande casa di campagna o un piccolo castello tra le proprietà di famiglia, potrete sottrarvi all’incombenza di una ricerca piuttosto impegnativa.
Riflettete con calma prima di scegliere un locale pubblico: una casa “vera” trasmette un impareggiabile senso di “vissuto e reale”, di calda ospitalità, discreta, ma avvolgente. E poi, perché non prendere in considerazione anche eventuali dimore di campagna di amici e parenti? Con la massima probabilità una richiesta del genere verrebbe accolta con entusiasmo dagli interpellati. Certo, in questo caso occorre mettere in conto un inevitabile processo di “adattamento” della dimora in questione: mobili da spostare, illuminazione adeguata da prevedere, spazi da reinventare al meglio.
Se poi decidete di affidarvi a un servizio di catering, dovrete farvi carico di guidarlo passo passo nel “vostro”.
L’eventualità di una ricerca dettagliata del luogo fatidico in grado di soddisfare le aspettative, i desideri, il portafoglio, la distanza dalla chiesa o dal municipio, il numero degli invitati e quant’altro, si rivela essere comunque la prassi più comune.
Spesso è la stessa disponibilità delle sale a condizionare la data del matrimonio.
Poiché le sale più richieste (in termini di miglior rapporto fascino/prezzo) sono prese d’assalto, occorre pensarci da 9 a 12 mesi prima.
Non esitate a visionare il visionabile e a informarvi sulla possibilità di affittare castelli da privati, barche, battelli, mulini, fattorie, ristrutturate, ristoranti, musei, ecc... spesso non compaiono sulle guide dedicate, ma non è affatto escluso che i loro proprietari siano disponibili a rendere felice una coppia così deliziosa... (realizzando allo stesso tempo un buon affare).
E se il luogo da voi prescelto non è mai stato allestito prima per un matrimonio, meglio così, chiudete gli occhi e sforzatevi di immaginare il risultato: sarete i primi a inaugurare una bella tradizione. Una volta individuata la location dei vostri sogni, fate in modo di visionare la sala allestita almeno con i tavoli e le sedie: solo così saprete con certezza se è possibile accogliere 100 persone. Contemporaneamente potrete verificare lo stato della fornitura. Assicuratevi, inoltre, di avere l’esclusiva nell’affitto della location in occasione del vostro giorno più bello.
A volte l’esclusiva è parte integrante del contratto, a volte invece, occorre garantire un numero minimo di invitati e richiederla come condizione extra, a pagamento. Tutto questo per un’unica, validissima ragione: sentirvi a casa vostra in un luogo tutto per voi! Un’ultima raccomandazione: fugate ogni dubbio e chiarite tutto in anticipo: c’è lo spazio per ballare, si può alzare il volume?
È richiesta una cauzione?